Riscaldamento Globale: un 2017 da record per l'ambiente.

Non era difficile intuirlo ma ora arriva la conferma ufficiale della Nasa: il 2017 è stato l'anno più caldo dal 1880 con una temperatura di 0.90 gradi Celsius sopra la media. I dati sono stati presentati dalla Nasa insieme all'Agenzia statunitense di meteorologia (Noaa) secondo la quale invece il 2017 sarebbe stato il terzo anno più caldo della storia. Questa differenza deriva da una diversa metodologia di calcolo della temperatura globale. Entrambe considerano l'ultimo quadriennio come il periodo più caldo della Terra che si sia mai avuto negli ultimi 138 anni. Su quanto avvenuto in precedenza non si hanno certezze dal momento che è solo dal 1880 che si ha la disponibilità dei dati. L'elevatissima temperatura che si è registrata nel 2017 non sarebbe stata determinata dal Nino, artefice del riscaldamento delle acque del Pacifico tropicale e che invece aveva fatto registrare valori record nel 2015 e nel 2016. L'anno più caldo in assoluto secondo la Nasa è stato il 2016 con quasi un grado Celsius in più sopra la temperatura media. «Le temperature del pianeta nel loro insieme continuano la rapida tendenza al riscaldamento che abbiamo visto negli ultimi 40 anni. Questa è la nuova normalità, non è che siamo arrivati a un nuovo plateau - non è qui che resteremo. Fra dieci anni diremo 'oh guarda, un altro decennio record di temperature in aumento'», ha dichiarato il direttore Goddard Institute for Space Studies della Nasa, Gavin Schmidt.

I dati sono stati ottenuti con l'ausilio di  6.300 stazioni meteorologiche, analisi delle temperatura della superficie del mare ricavate dalle osservazioni  su navi e boe.

Per calcolare le proprie stime la Nasa rileva le temperature registrate ogni anno, ottenute dalla media dei valori raccolti nel corso dell’anno in tutto il mondo e dei valori medi del  ventennio 1880-1899 che viene usato come punto di riferimento. Analizzando i dati pubblicati dalla Nasa non possiamo evitare di rilevare come 16 dei 17 anni con le più alte temperature di sempre si siano collocabili dal 2001 in poi, con l'unica eccezione del 1998. Quindi nel nuovo millennio la tendenza al rialzo della temperatura sembra essersi velocizzata. Non tutte le organizzazioni comunque prendono lo stesso periodo di riferimento come termine di confronto. Ad esempio Berkeley Earth utilizza come parametro il periodo 1951-1980: la differenza in termini di valori cambia ma non muta la netta tendenza al rialzo delle temperature. Se inoltre analizziamo le temperature medie del 2017 e le confrontiamo proprio con il trentennio 1951-1980 scopriamo che l'87% delle località del mondo hanno mostrato valori maggiori di quelli di riferimento. Solo nel 3% dei casi le temperature sono diminuite  e nel 10% delle località le temperature sono rimaste identiche. Un chiaro allarme arriva poi dall'Artico dove le temperature sono aumentate rispetto alla media soprattutto nei mesi invernali.







Post popolari in questo blog

Navigabilità e Bonifica del Tevere

Depurazione delle acque: filtri a biomassa adesa