Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2018

Non bastano allarmi e segnalazioni, il nostro mare è sempre più inquinato.

Immagine
Dopo essere rientrata in porto da un viaggio iniziato il 22 giugno dalla Liguria e terminato pochi giorni fa in Friuli Venezia Giulia la Goletta Verde di Legambiente ci riporta il bilancio annuale di salute dei nostri mari e delle nostre coste: critico il risultato di queste analisi con quasi l’8% delle acque italiane più inquinate rispetto allo scorso anno; il 48% dei campioni prelevati dai nostri mari risulta infatti “fortemente inquinato” (39%) ed “inquinato” (9%). Il nostro mare risulta quindi sempre meno pulito, nonostante allarmi, denunce e segnalazioni, riguardo alla situazione di peggioramento continua in cui versano da tempo le nostre acque.
Il monitoraggio di Goletta Verde prende in considerazione i punti a “maggior rischio” di inquinamento, individuati dalle segnalazioni dei circoli di Legambiente e dei cittadini attraverso il servizio SOS Goletta ed analizzati tramite parametri microbiologici (come Enterococchi intestinali ed Escherichia coli). Sono stati così considerati c…

Sicurezza marittima: la sorveglianza del futuro passa dai satelliti e dai big data.

Immagine
Sicurezza marittima: la sorveglianza del futuro passa dai satelliti e dai big data.di Ammiraglio Giuseppe de Giorgi
In tutto il mondo si stanno studiando sofisticati sistemi a pilotaggio remoto specializzati nel soccorso in mare ed anche il nostro Paese è in prima linea nello sviluppo di questi nuovi sistemi. Dopo le prime sperimentazioni, l’uso di questi droni si ...

Articolo completo Sicurezza marittima: la sorveglianza del futuro passa dai satelliti e dai big data.

Un mare da salvare: iniziative pubbliche e private contro l’inquinamento marino.

Immagine
Le recenti giornate internazionali dedicate all’Ambiente ed alla salvaguardia dell’ambiente marino hanno saputo portar all’attenzione dei cittadini e delle istituzioni uno dei più gravi problemi ecologici della nostra storia: i nostri mari stanno soffocando. Considerando, infatti, che ogni anno produciamo più di 300 milioni di tonnellate di plastica, e che di queste almeno 8 milioni finiscono in mare, entro il 2050, se non cambieremo stile di vita subito, ci ritroveremo in un mondo che avrà più plastica che pesci. L'uso globale della plastica è, infatti, aumentato di 20 volte negli ultimi 50 anni e si prevede che raddoppierà di nuovo nei prossimi 20 anni. In più, sempre a livello globale, solo il 14% della plastica viene raccolto per il riciclaggio. Si tratta di un tasso di riutilizzo di gran lunga inferiore ad altri materiali come la carta (58%), il ferro e l'acciaio (a quota 90%). Un'emergenza globale che riguarda ogni aspetto della nostra vita: la plastica è nell'a…